TorinoCuriosa - Curiosità Torino e Provincia

foto gallery


La Sacra di San Michele







La Sacra di San Michele sorge sul monte Pirchiriano, derivazione di Porcarianus o monte dei Porci, analogamente ai vicini Capraio o monte delle Capre e Musinè o monte degli Asini, in ricordo del legame con il culto dei celti, popolazione che per prima abitò la Valle di Susa. La costruzione pare risalga alla fine del X secolo e forse fu edificata su una preesistente chiesa dedicata al culto dell’Arcangelo San Michele. Secondo un’antica leggenda l’Abbazia fu costruita dagli angeli e da San Giovanni Vincenzo, discepolo di San Romualdo. Tale leggenda è raffigurata nell’affresco posto all’interno dell’edificio a destra sul Coro Vecchio dove angeli e colombe sono stati dipinti nell’atto di trasportare i materiali necessari per l’edificazione, da questa leggenda ne deriva il nome “La Sacra” cioè “La Consacrata”.

Nel XII secolo Ugo di Montboissier, ricco signore dell’Alvernia, dopo un incontro con papa Silvestro II pare per espiare alcuni peccati, incaricò un monaco, Averto, di modificare l’antica chiesetta. L’edificio divenne così un importante luogo di culto noto in tutta Europa, e man mano che ne cresceva la notorietà anche i lavori di ampliamento proseguirono.

Alla Sacra si entra per mezzo di un lungo scalone scavato nella roccia, lo scalone dei Morti, così chiamato per via delle tombe dei monaci morti che vi si trovavano accanto.

L'interno

Al termine dello scalone l’ingresso è costituito dal Portale dello Zodiaco, opera di Nicholaus, uno sculture italiano, risalente al XII secolo.
Si possono notare i dodici segni dello Zodiaco contornati da sedici costellazioni che si diramano nella fascia intera degli stipiti del portale in senso verticale.
Il ciclo, inciso sul portale, presenta alcune particolarità e sembra sia stato tratto da un codice miniato di Arato – 315-245 a. C., l’autore greco de “I fenomeni”, che con tutta probabilità era custodito all’interno della biblioteca del monastero. Le analogie sono evidenziate dal fatto che il segno del Capricorno è alato, mentre lo Scorpione e la Bilancia occupano un solo spazio decorativo questo perchè la Bilancia fu l’ultimo segno ad essere incluso nel cerchio astrologico durante il III secolo a.C.



Fonte: PianetaTorino

CURIOSITA' TORINO

ATTIVITA' A TORINO


Cerchi un'
AGENZIA PUBBLICITARIA
a Torino?
Scopri Moksilla, realizzazione siti internet Torino, Grafica e Web Marketing.



Cerchi uno
STUDIO DI DOPPIAGGIO a Torino?
Scopri il TEATR8! Corsi di dizione, fonetica e produzione di spettacoli teatrali.







mappa

Come arrivare
Zone Extra


una tira l'altra

Il Teatro di uno tragico evento

Tutte le curiosità di Torino e Provincia



(c)TorinoCuriosa 2006. E' vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale presentato.