TorinoCuriosa - Curiosità Torino e Provincia

foto gallery


Il Teatro di uno tragico evento







“Il salotto bene” venne inaugurato nel 1638. Nella storia ha cambiato più volte il nome, da piazza Reale a piazza d’Armi, da place Napolèon a piazza San Carlo. Tale piazza ha una superficie di 12.768 metri quadrati, è lunga 168 metri e larga 76, in ordine di grandezza è la sesta a Torino. Le due chiese gemelle di Santa Cristina e di San Carlo si presentavano allora molto diverse. San Carlo era priva di facciata aggiunta da Carlo CEPPI solo nell'Ottocento, mentre Santa Cristina, fortemente voluta dalla reggente Maria Cristina, era allora un convento di carmelitane scalze. Cristina, nella sua vecchiaia, amò così tanto questa chiesa da volervi essere sepolta (1663). Al centro di piazza San Carlo si erge il monumento equestre di Emanule Filiberto, rappresentato da Carlo Marocchetti (1838) nell'atto di ringuainare la spada dopo la battaglia di San Quintino del 1557, una delle statue più significative del primo ottocento (soprannominata El Caval d'brons). Teatro di uno degli eventi più tragici della storia torinese. Il 21 settembre 1864 la protesta pacifica, per lo spostamento della capitale, voluto dal ministro Marco MINGHETTI, venne repressa delle forze pubbliche in modo spietato, secondo alcune fonti rimasero a terra 184 persone. Il 24 settembre MINGHETTI fu costretto alle dimissioni, ma la decisione era ormai presa… nel 1865 Torino cedeva il ruolo di capitale del Regno a Firenze. La vita politica piemontese si è svolta sempre in piazza San Carlo, o per meglio dire nei suoi famosi caffè, frequentati da reali, nobili e scrittori. Il più famoso è il Caffè San Carlo, che fu il primo locale in tutta Italia ad avere l’illuminazione a gas, serviva a valorizzare gli stucchi e le statue che lo arredano. L'altro grande è il Caffè Torino, situato sotto i portici barocchi. Famoso, è anche il Neuv Caval'd'Brons, che con un'elegantissima scala in pietra conduce al piano superiore, dove si può ammirare una splendida vista. Confetterie Stratta, sorta nel 1836, è noto in tutta la penisola per la sua confetteria, dietro la sua austera vetrina rivive la tradizione dolciaria di Torino e del Piemonte. Ogni buon torinese lo sa... per avere un po’ di fortuna, bisogna, senza dare troppo nell’occhio, arrivare esattamente con la punta della scarpa, sui genitali del Toro posto dinnanzi al caffè Torino. Ermes SASSI


Fonte:

ATTIVITA' A TORINO


Cerchi un'
AGENZIA PUBBLICITARIA
a Torino?
Scopri Moksilla, realizzazione siti internet Torino, Grafica e Web Marketing.



Cerchi uno
STUDIO DI DOPPIAGGIO a Torino?
Scopri il TEATR8! Corsi di dizione, fonetica e produzione di spettacoli teatrali.







mappa

Come arrivare
Piazza San Carlo


una tira l'altra

La Sacra di San Michele

Tutte le curiosità di Torino e Provincia



(c)TorinoCuriosa 2006. E' vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale presentato.